Archeologia sperimentale: lancio con il propulsore

propulsore o atlatl

Inizialmente i propulsori erano semplice tavole rigide di legno, ma col passare del tempo vennero sperimentati materiali più flessibili e differenti lunghezze in base alla distanza raggiungibile e al grado di accuratezza desiderato. Propulsori più corti, infatti, obbligano a distanze di lancio più brevi ma impartiscono al dardo una traiettoria più rettilinea.

Lancio con il propulsore, arma da lancio in uso nel Paleolitico superiore, usata dai Magdaleniani. Invenzione che precede l’arco. Consiste di un supporto in legno (leva) con un gancio nell’estremita opposta all’impugnatura, solitamente in palco di renna o avorio di mammuth. Nel gancio veniva applicata una lunga asta (zagaglia) con punta di pietra o osso. La sua gittata può arrivare a 100 metri.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.