Lo zaino Roycroft

Lo zaino Roycroft

Lo zaino è spesso considerato come un pilastro fondamentale dell’autosufficienza in natura. E’ fondamentale per il trasporto di oggetti d’utilità e può essere riutilizzato per altri scopi, ma ha limiti che risultano evidenti in alcune circostanze.

Provate, ad esempio, a trasportare legna verso il vostro accampamento utilizzando uno zaino da campeggiatore: potrebbe risultare un’esperienza per nulla piacevole e ben poco pratica, oltre a costringervi a svuotare lo zaino del suo prezioso contenuto per far spazio a pochi ceppi di legna.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

In queste circostanze è utile sapere come costruire uno zaino rudimentale ma estremamente efficace se si considera la sua capacità di trasporto, la versatilità e i tempi di realizzazione: lo zaino Roycroft, o Roycroft pack.

Lo zaino Roycroft prende il nome da Tom Roycroft, un istruttore di sopravvivenza nell’esercito canadese durante gli anni ’60 del secolo passato.

Tom Roycroft istruiva i piloti militari su come usare tre bastoncini e cordame per realizzare un telaio in grado di fungere da zaino secondo uno schema noto da millenni e rivelatosi efficace in numerosissime occasioni.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

  • 26
  •   
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.