Ho Van Lang: il Tarzan vietnamita

Ho Van Lang: il Tarzan vietnamita

Ho Van Lang è stato (impropriamente) soprannominato “il vero Tarzan” quando, nel 2013, la sua esistenza balzò alla cronaca dopo che la sua capanna fu individuata dagli abitanti del distretto vietnamita di Tay Tra, nella provincia di Quang Ngai.
Vestito con abiti di foglie e corteccia, ha trascorso 40 anni della sua vita nella foresta, in compagnia del padre e del fratello maggiore.

Il padre di Ho Van Lang, un veterano di guerra che ormai ha quasi 90 anni, fuggì nella foresta nel 1972 dopo lo scoppio di una bomba che causò la morte della moglie e di due dei suoi figli. Decise quindi di salvare la vita a ciò che rimaneva della sua famiglia trascinando nella giungla i due figli ancora vivi e prendendo la drastica decisione di non emergere mai più dal fitto della foresta.

I tre hanno costruito case di legno nei pressi di corsi d’acqua usando tutti i materiali naturali che la giungla mette a disposizione. La loro alimentazione era basata su frutta, miele e proteine animali ottenuta dalla caccia o dal trapping di scimmie, ratti, serpenti, lucertole, rane.

Nel 2013, gli abitanti locali si sono imbattuti nella famiglia di Ho Van Lang e hanno avvisato le autorità, che hanno di fatto costretto i tre uomini a rifarsi una vita nella civiltà moderna.

L’isolamento dal mondo esterno ha avuto profonde conseguenze su Lang, portato nella foresta dal padre all’età di quasi 4 anni (contrariamente a Tri, suo fratello, più grande al momento della fuga): al momento del suo ritrovamento, non parlava vietnamita, non aveva il concetto moderno dello scorrere del tempo e ha avuto molte difficoltà nel comprendere il funzionamento dell’elettricità; inoltre, non era a conoscenza dell’esistenza del sesso femminile.

“E’ ancora più sorprendente sapere che oggi, pur essendo in grado di distinguere gli uomini dalle donne, continua a non conoscere quali siano le differenze sostanziali tra i due sessi” spiega Alvaro Cerezo, l’autore del documentario che ha riportato Lang nella giungla nel 2015. “Lang non comprende molti concetti sociali di base”.

“Se chiedete a Lang di picchiare qualcuno, lo farà seriamente.” sostiene suo fratello. “Non conosce la differenza tra giusto e sbagliato, è solo un bambino. Se chiedessi a Lang di accoltellare qualcuno, lo farebbe senza pensare al fatto che quella persona possa morire”.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.